Policoro

Informazioni
Meteo
Mappa
Eventi
Strutture Ricettive
Gallery

La costa jonica lucana offre vasti arenili di sabbia finissima giallo dorata e ampie spiagge di sabbia e ciottoli nel tratto di costa più a sud che guarda verso il Parco Nazionale del Pollino.
Qui  nacquero le città della Megale Hellas (Magna Grecia): Metaponto, Heraclea (oggi Policoro), Siris e Pandosia che ospitarono personaggi come Pitagora che furono teatro di terribili battaglie

Negli scavi archeologici di Metaponto e Policoro sono vivi I segni di questa importante fase storica

Dalla pianura jonica partono grandi quantità di frutta e ortaggi che  maturano con circa uno o due mesi di anticipo rispetto alle coltivazioni di pianure più a nord grazie al clima costantemente mite.

Policoro (Pulëcòrë in dialetto locale e Polychoron, Πολύχωρον in greco antico) è un borgo rurale sviluppatosi con la riforma fondiaria negli anni '50Ben posizionato sulla costa ionica, cuore pulsante del turismo nelle terre della Magna Grecia.
Sorge a poca distanza dalle rovine dell'antica città di Heraclea, importante centro della Magna Grecia sorto nel VI secolo a.C., dove nel 280 a.C. i Romani combatterono Pirro.
Dal Medioevo si sviluppò un piccolo centro urbano nelle vicinanze del Castello Baronale. Nel 1959 cessò di essere frazione di Montalbano Jonico e divenne comune autonomo. Da allora c'è stato un notevole incremento demografico che ha portato Policoro ad essere il quinto centro della regione per numero di abitanti, oltre che uno dei più importanti a livello economico essendo posto al centro della piana del Metapontino.
Le sue fortune sono legate alle vicende di Siris e di Heraclea, ben delineate nel parco archeologico e nel museo.
La costa di Policoro è simile a quella metapontina:  ampie distese di sabbia, acqua cristallina, ma fondali più profondi.
Ciò che colpisce maggiormente è il profumo di frutta e fiori che soprattutto in primavera riempie l'aria.

Il mare è così pulito che queste ampie spiagge, soprattutto verso la foce del Sinni, sono state elette luogo di riproduzione da alcuni esemplari di tartarughe marine: la rara Dermochelide e la Caretta.

Alla foce del fiume Sinni è posizionato il meraviglioso Bosco Pantano, che ricorda le impenetrabili foreste igrofile che solo fino a cinquant'anni fa ricoprivano le dune sabbiose quasi a incontrare il mare. Ad oggi, ciò che rimane di quella foresta è punto di riferimento per molti animali selvatici, migratori o specie stanziali.
Anche da qui le possibilità di escursione sono molte, e per chi ama il mare è possibile prendere lezioni di vela, cimentarsi nella pesca sportiva. Se Metaponto e Policoro sono la punta di diamante del turismo sulla costa jonica, Nova Siri, più a sud di Policoro, si sta muovendo nella stessa direzione. Rotondella, il cui territorio si estende sino al mare, ha una spiaggia molto bella e tranquilla. Tra Metaponto e Policoro vi sono ancora il Lido di Quarantotto, il Lido di Pisticci, il Lido di Scanzano Jonico, con spiagge dalla sabbia finissima e arenili comodi e ampi.
Buona l'offerta alberghiera, così come l'offerta di agriturismi e campeggi. Sparsi lungo tutta la costa lucana bagnata dallo Jonio, un buon numero di ristoranti in grado di soddisfare i desideri gastronomici di tutti i palati.
Naturalmente non si può non gustare i  piatti tipici della tradizione locale, accompagnati dagli ottimi vini prodotti nel Metapontino.

 




 
Potenza
Poco nuvoloso
Poco nuvoloso
min 2 °C - max 9 °C
Matera
Sereno
Sereno
min 3 °C - max 12 °C